SU AMAZON IN OFFERTA OGGI



Domande sui forni a microonde

I forni a microonde sono le migliori invenzioni umane nel mondo culinario, tanto da essere diventati la quintessenza della nostra vita quotidiana.

Ultimamente, con l’aumento della consapevolezza della salute, ci sono stati diversi miti sull’uso quotidiano dei forni a microonde e su come questo possa influire sulla qualità del cibo e sulla nostra salute generale. Ebbene, questo è stato oggetto di dibattito fin dall’inizio, ma non possiamo escludere che questa semplice invenzione abbia reso la nostra vita più facile, ma allo stesso tempo è essenziale comprendere l’impatto del riscaldamento o della cottura dei pasti con le radiazioni. Continuate a leggere e approfondiamo i fatti e i miti sui forni a microonde.

Riscalda il cibo al contrario!

È interessante notare che circa il 70% dei ristoranti e dei ristoranti di tutto il mondo utilizza il forno a microonde per cucinare i propri pasti! Questo non solo fa risparmiare tempo ed energia, ma dà al cliente la felicità di mangiare cibo caldo. In realtà, molti credono che il forno a microonde cucini il cibo al rovescio, ma la realtà è che lo strato esterno viene prima cotto e poi gradualmente il nucleo del cibo o del pasto viene riscaldato.

I forni a microonde sono efficienti dal punto di vista energetico?

Beh, questo mito comune è in realtà una realtà, i forni a microonde sono molto più efficienti dal punto di vista energetico rispetto ai forni convenzionali. Infatti, riscaldare il cibo in pochi secondi può far risparmiare fino all’80% di elettricità, ma varia in termini di cottura di un intero pasto con un forno a microonde. Quindi, sono la porzione e il tempo di cottura a decidere l’uso dell’energia, ma rispetto ai metodi di cottura convenzionali come il carbone, il gas o il GPL, i forni a microonde sono davvero efficienti dal punto di vista energetico.

L’olio in un forno a microonde prende fuoco?

Beh, questo è certamente un mito, avendo detto che anche se si riscalda l’olio in un contenitore, la radiazione riscalda prima il contenitore e gradualmente l’olio, e troppo olio caldo può diventare pericoloso. Tuttavia, se volete riscaldare l’olio, assicuratevi di farlo solo per qualche secondo, tenendo d’occhio il contenitore. Inoltre, riscaldare il burro o l’olio d’oliva congelato in un forno a microonde non è una grande idea, perché le molecole dell’oliva mancano di polarità, che si trova nell’acqua. Allo stesso modo, il burro congelato ha molecole d’acqua, che causano molti fumi e l’immediata ossidazione del burro. Quindi è meglio non riscaldare gli oli a temperature molto elevate utilizzando un forno a microonde.

L’utilizzo di un metallo è rigoroso No!

I metalli riflettono e reagiscono alle microonde, che possono portare a scintille e persino a cortocircuiti.

Evitare l’uso della plastica

I forni a microonde cucinano il cibo usando le radiazioni ed è per questo che è essenziale usare le pentole giuste e l’uso di qualsiasi plastica casuale può causare la fusione  di sostanze chimiche nocive nel cibo.

Pertanto, l’utilizzo di contenitori sicuri per microonde è il modo migliore per cucinare in un forno a microonde. Tuttavia, è necessario assicurarsi che non presentino crepe o graffi, poiché questo può anche portare al rilascio di sostanze chimiche tossiche come il bisfenolo A nel cibo, quando il cibo viene riscaldato. Evitate anche di riscaldare quando sono già calde, poiché un calore eccessivo può anche rilasciare sostanze chimiche tossiche nel cibo. Quindi, è meglio utilizzare contenitori in ceramica o plastica sicura per microonde per cucinare o riscaldare in un forno a microonde.

Ultimo aggiornamento 2021-07-29 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API