SU AMAZON IN OFFERTA OGGI



Forno a microonde : come produce il calore per cuocere i cibi

Un forno a microonde utilizza l’energia radio per produrre calore in sostanze come gli alimenti. I forni a microonde domestici di oggi sono costituiti da un dispositivo elettronico chiamato magnetrone a cavità che produce energia a microonde, una guida d’onda che guida l’energia nella giusta direzione, e un involucro metallico, che intrappola tale energia fino a quando non viene assorbita dal cibo o da un altro materiale.

I primi forni a microonde sono stati sviluppati intorno al 1946, quando l’ingegnere Percy LeBaron Spencer notò che le apparecchiature di comunicazione a microonde potevano essere utilizzate per riscaldare gli alimenti. Spencer aveva una barretta di cioccolato in tasca e notò (senza dubbio in modo disordinato) che le caramelle si scioglievano quando si trovava vicino a qualche apparecchiatura a microonde. Arrivando rapidamente alla conclusione che altri tipi di cibo potevano essere riscaldati in quel modo, la Raytheon Company, il datore di lavoro di Spencer, depositò i primi brevetti per un forno a microonde più tardi nello stesso anno.

I primi forni a microonde erano molto più grandi di quelli che abbiamo oggi – più o meno delle dimensioni di un frigorifero. Questi erano venduti in numero limitato ai ristoranti. Solo dopo il 1965 circa, dopo l’acquisizione di Amana Refrigeration, Inc. da parte di Raytheon, sono diventati più piccoli e meno costosi. A metà degli anni Settanta erano venduti a milioni.

I forni a microonde utilizzano una versione moderna del magnetrone a cavità, che è stato usato fin dagli anni ’40 nei set radar. Infatti, i primi forni a microonde portavano il marchio Radarange. Tutti i forni a microonde utilizzati per riscaldare gli alimenti funzionano a 2450 MHz: questa è la frequenza alla quale le onde radio interagiscono fortemente con le molecole d’acqua presenti nel cibo, mentre passano attraverso altre cose (come plastica e stoviglie) senza riscaldarle. C’è abbastanza acqua nella maggior parte degli alimenti per permettere al microonde di fare il suo lavoro. Anche i semi di popcorn contengono una quantità di umidità sufficiente a far sì che l’assorbimento dell’energia del microonde faccia sì che l’acqua all’interno del seme si trasformi in vapore, aumentando la pressione interna fino a farla esplodere. Molti metalli rifletteranno le microonde; e utensili, fogli di alluminio, o altri oggetti metallici posti in un forno a microonde possono disturbare il microonde, causando archi elettrici tra il metallo e le pareti del forno. Questo può prendere il cibo sul fuoco o danneggiare il forno. Tuttavia, il metallo può anche aiutare il forno a microonde a cucinare e a riscaldare il cibo. Le lamine di metallo accuratamente progettate, chiamate “susceptors”, che assorbono le microonde e diventano calde, possono essere messe a contatto con gli alimenti in modo che quando la lamina si riscalda aiuta a cuocere il cibo in modo più efficace. Probabilmente le avete viste in un sacchetto di popcorn per microonde.

Dalla sua adozione diffusa, il microonde ha avuto un grande impatto sul modo in cui vengono preparati i cibi e su quali tipi di alimenti vengono consumati, anche se ora sono più comunemente usati per riscaldare il cibo piuttosto che per cucinarlo. L’uso del forno a microonde ha praticamente eliminato la domanda di piatti preparati (o “cene alla TV”) in vassoi di alluminio, che erano ampiamente utilizzati negli anni Cinquanta e Sessanta. Molti cibi che richiedevano molto tempo per cucinare o riscaldare in un forno convenzionale (elettrico o a gas), come le patate intere, sono oggi preparati in pochi minuti. Tuttavia, il forno a microonde ha ben noti limiti. Non può produrre una crosta marrone croccante sui cibi come può fare, ad esempio, un forno convenzionale. Inoltre, poiché possono riscaldare le cose così velocemente, il cibo a volte si surriscalda e alcuni oggetti come le patate possono addirittura esplodere, creando un pasticcio. Le stesse cose sono possibili nei forni ordinari, ma è più facile sbagliare con un forno a microonde perché succede così velocemente.
Sicurezza

La sicurezza dei forni a microonde viene periodicamente messa in discussione – principalmente a causa di una “perdita di energia a microonde” attorno alle guarnizioni della porta. Questo effetto è simile a quello di essere irradiato da un trasmettitore radar, e per i forni in cattivo stato di manutenzione, ad esempio porte inclinate, accumulo di cibo, ecc, è spesso facile superare i livelli di radiazione consentiti per la persona vicina al forno.
I forni a microonde sono inoltre progettati con numerosi interblocchi di sicurezza, che forniscono efficacemente una doppia sicurezza che il magnetrone non può essere energizzato con lo sportello aperto.

Ultimo aggiornamento 2021-07-29 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API